Menu

Rilevatori di movimento: cosa sono e come funzionano

Rilevatori di movimento: cosa sono e come funzionano

La sempre crescente domanda di sicurezza ha portato ad una grandissima diffusione dei rilevatori di movimento antifurto, considerati i sistemi di sicurezza più sicuri per proteggere la casa da intrusioni indesiderate. I furti in appartamento sono un fenomeno che non colpisce solo il lato economico ma tutta la sensazione di sicurezza che è legata alla nostra abitazione, di conseguenza, l'installazione di sensori di movimento per interno è un modo per sentirsi al sicuro e assicurare la giusta protezione ai nostri spazi personali.

Cosa sono i rilevatori di movimento

I sensori di movimento, chiamati anche rilevatori volumetrici, sono dei meccanismi che individuano qualsiasi tipo di movimento all'interno di un determinato perimetro. Installati per proteggere l'abitazione dalle intrusioni di malintenzionati, normalmente vengono integrati ad un impianto antifurto.

Vengono normalmente installati sia all'esterno che all’interno dell’abitazione, in zone di passaggio come corridoi o scale, oppure nelle singole stanze. I sistemi più elaborati permettono l'attivazione di programmi specifici che non vanno ad inficiare la fruizione degli ambienti domestici e che scattano solo quando necessario, evitando di procurare allarme per i movimenti degli animali.

Sensori di movimento come funzionano

Per capire come funzionano i rilevatori di movimento è bene chiarire che, per intercettare delle intrusioni, essi possono sfruttare diverse tecnologie. Tra le più utilizzate ci sono:

- infrarossi attivi che creano dei raggi invisibili e generano degli allarmi se questi vengono attraversati;

- infrarossi passivi che rilevano la differenza di temperatura tra l'ambiente e il corpo estraneo che è entrato nell'area protetta;

- microonde che rilevano ogni tipo di movimento.

Molti sensori utilizzano più tecnologie allo stesso tempo, con l'obiettivo di ridurre al minimo il rischio di falsi allarmi.

Rilevatori di movimento doppia tecnologia serie unum

Tra i rilevatori di movimento più avanzati sul mercato possiamo trovare i sensori di movimento unum DT: realizzati con componenti e materiali all'avanguardia, garantiscono un altissimo grado di affidabilità nella rilevazione del movimento, riducendo al minimo il rischio di falsi allarmi.

I rilevatori della serie unum sono unici sul mercato e sono dotati di lenti invisibili e ultramoderne, integrate al frontale anteriore grazie alla tecnologia ELT (Embedded Lens Technology) che sfrutta il materiale della lente stessa anche per la progettazione dell’intero frontale.

I rilevatori UNUM DT sono dei sensori di movimento doppia tecnologia, ovvero sfruttano due tecnologie per il rilevamento del movimento: le microonde doppler e l’infrarosso. Questi due segnali differenti vengono interpretati allo stesso tempo da algoritmi proprietari che escludono i falsi allarmi mentre rilevano le intrusioni indesiderate.

La sezione a microonde è composta da un ricetrasmettitore Doppler a microstrip moderno e compatto, su base DRO e con antenna a patch su PCB. Il segnale viene processato digitalmente, affinché sia il più affidabile possibile nel rilevamento antintrusione ed escludendo i possibili disturbi. I segnali di movimento ripetitivi come, ad esempio, i ventilatori vengono filtrati e, allo stesso modo, le frequenze derivanti da luce fluorescente vengono eliminate in via digitale.

La sezione a IR sfrutta una lente Even Eye combinata ad un rilevatore a infrarossi di alta qualità. Il segnale a infrarosso viene convertito in forma digitale da un moderno DSP ASIC (patent-pending), migliorando affidabilità e stabilità. Il segnale viene, quindi, valutato da un processore ASIC HighBar, per ottenere l’esclusione di falsi allarmi mantenendo un grado eccellente di rilevamento antintrusione.

I vantaggi dei rilevatori di movimento unum

I rilevatori di movimento della serie unum presentano un'estetica sobria e minimalista, unica nel panorama dei sensori antintrusione, sviluppata grazie a studi approfonditi e con la consulenza di architetti e designers al fine di creare sensori che si possano integrare perfettamente nelle più diverse architetture d'interno. Il risultato è un rilevatore che diventa soggetto attivo dell'arredamento, non più una forzatura necessaria.

Grazie alla tecnologia ELT, frutto di decenni di esperienza nella progettazione di lenti professionali per il rilevamento del movimento, nei rilevatori unum la lente è letteralmente scomparsa dal profilo del sensore, essendo completamente integrata nel frontale stesso del rilevatore, interamente realizzato in HDPE (avanzato materiale con cui è realizzata la lente).

All'esterno del sensore, quindi, non sono visibili quelle antiestetiche lucine LED, spesso fastidiose. A prescindere dalle caratteristiche tecniche, tutti i modelli presentano lo stesso design e le stesse dimensioni, permettendo di scegliere il sensore più adatto per ogni ambiente e mantenendo comunque sempre lo stesso stile estetico, evitando così l'effetto "arlecchino" che può verificarsi installando diversi sensori in diversi ambienti.

Infine, i rilevatori di movimento unum hanno un range di temperature di esercizio davvero molto ampio e, nel rispetto della filosofia Ksenia Security, utilizzano componenti come per esempio DSP ASIC con consumi energetici ridottissimi.

Vai all'articolo precedente:Come scegliere le sirene da esterno per la propria casa
Vai all'articolo successivo:Scenari domotici: per una casa più Smart e vicina alle tue abitudini
LoginAccount
Torna su
Cookie Image