Menu

Controllo accessi con la funzione contatore di lares 4.0: tutti i vantaggi

Controllo accessi con la funzione contatore di lares 4.0: tutti i vantaggi

Avere attivo un sistema deputato al controllo degli accessi è diventato indispensabile per molte attività, soprattutto negli ultimi tempi. Infatti, tra le diverse misure che si sono dovute implementare per contrastare la diffusione del Covid-19, è stato richiesto anche di non accogliere più di un determinato numero di persone per metro quadro all'interno di negozi e uffici pubblici. Ecco perché riuscire ad avere sempre il dato preciso dell'affluenza è di fondamentale importanza.

Vediamo come lares 4.0 di Ksenia, con le sue funzionalità, può aiutare in questo compito così delicato ed importante.

Controllo accessi Covid: lares 4.0 risolve il problema degli ingressi

Molte delle attività che, ancora oggi, devono fronteggiare la pandemia si sono trovate nella condizione di dover contingentare gli accessi alle aree destinate al pubblico. Questo è valido tanto per i negozi quanto per gli uffici pubblici, ma non è sempre così facile determinare il numero di persone che entrano in uno spazio circoscritto.

Per dotarsi di un sistema di controllo accessi, non è necessario installare complicati dispositivi presso il proprio negozio o ufficio, ma ci si può appoggiare ad un sistema integrato che garantisca la protezione a livello di allarme e sicurezza e che sia anche in grado di fornire le informazioni necessarie al controllo dell'affluenza.

Con l'installazione di una centrale lares 4.0 e l'integrazione della relativa applicazione per smartphone, è possibile tenere sotto controllo tutti questi aspetti, riuscendo quindi a garantire una Sicurezza a 360°, sia per l'attività sia per i clienti che necessitano di usufruire del servizio.

La normativa, per quanto riguarda la capienza massima nei pubblici esercizi, prevede che in ambienti sotto i 40 mq non si possa far affluire più di 1 cliente per volta, aumentando la capienza di una unità ogni 4 mq eccedenti ai 40.

Per fare un esempio pratico, nel caso di uno spazio di 500 mq, il limite di capienza massimo sarà di 116 persone e, quindi, avere all'ingresso un dispositivo che funga da contatore di persone è assolutamente necessario per tenere sempre sotto controllo l'affluenza negli spazi aperti al pubblico.

Il conteggio preciso avviene quando le persone passano attraverso una barriera di sicurezza pre impostata, oppure tramite dei rilevatori di movimento che si possono installare sulle porte d'ingresso e di uscita. Questo permetterà di monitorare, mediante l'App, il numero esatto di persone presenti all'interno del negozio o dell'ufficio aperto al pubblico.

Controllo accessi in negozio: i vantaggi oltre la Sicurezza

Utilizzare un sistema di controllo ingressi non è solo un presidio di Sicurezza in momenti così particolari come quelli che stiamo vivendo. Il conteggio del numero di persone che entrano in un negozio è da sempre uno dei dati più preziosi per stabilire l'andamento della propria attività. Oltre a fornirci informazioni sull'affluenza, facendoci banalmente capire quante persone stanno entrando, il dato dell'affluenza è importante anche per alcuni indici più strettamente economici della nostra attività.

Sapere quante persone entrano in negozio ci fa capire, ad esempio, qual è la spesa media di ogni cliente, oppure ci fornisce indicazioni su quanti di questi clienti entrano per comprare realmente qualcosa o semplicemente per dare la famosa "occhiata" informativa.

Oltre a questo, è possibile sfruttare le barriere per il controllo degli accessi anche come vero e proprio sbarramento, per consentire o meno l'accesso ad una determinata area o all'intero spazio. Pensiamo, ad esempio, ad attività come le palestre, dove per entrare è necessario avere un abbonamento ed essere in possesso di un badge che autorizzi l'ingresso alle aree comuni.

Per fare questo, è possibile sfruttare le partizioni di zona che si possono impostare con la centrale lares 4.0 e, grazie a dei lettori di prossimità, consentire l'ingresso o meno nella zona desiderata, creando una vera e propria porta virtuale. Questi lettori di prossimità si possono installare sia internamente che esternamente: vengono azionati da dei cosiddetti "tag", piccoli oggetti che, avvicinandosi al lettore, permettono l'esecuzione dello scenario impostato come, ad esempio, l'autorizzazione a passare e ad accedere ad una determinata area.

Controllo Accessi in ufficio: organizzazione e Sicurezza

Oltre alle funzionalità di Sicurezza in periodo di Covid e di controllo sotto il profilo economico, monitorare gli accessi consente anche di avere un'organizzazione aziendale molto attenta, controllando con precisione chi entra e chi esce dagli uffici, riuscendo a risalire anche all'ora precisa di queste azioni.

Pertanto, è possibile utilizzare i lettori di prossimità collegati all'App lares 4.0 come delle timbratrici virtuali, in grado di controllare l'affluenza dei dipendenti presso gli uffici e di stabilire anche l'ora d'entrata e di uscita degli stessi.

In particolare, per quanto riguarda gli uffici, avere un contatore di persone come quello integrato nella centrale lares 4.0 consente anche di monitorare e autorizzare gli accessi in aree riservate: basterà impostare correttamente i lettori di prossimità all'ingresso di alcune stanze, per garantire l'accesso solo al personale autorizzato, permettendo quindi di controllare zone accessibili ai dipendenti e dividerle da quelle dei clienti o dei semplici occupanti dell'ufficio in questione.

Vai all'articolo precedente:Nessuna connessione a internet? Usa gemino IoT come router!
Vai all'articolo successivo:Il sistema di Sicurezza che si prende cura anche degli animali!
LoginAccount
Torna su
Cookie Image